Associazione Avvocati Amministrativisti Veneto Associazione Veneta degli Avvocati Amministrativisti
Cerca >> 
 Ultimo aggiornamento del sito: mercoled√¨ 17 maggio 2017
Home arrow Giustizia Amministrativa arrow Giurisprudenza arrow INTERESSE A RICORRERE. DIFETTO SOPRAVVENUTO. FATTISPECIE IN MATERIA DI DINIEGO DI PERMESSO EDILIZIO
Home
Associazione
Elenco associati
Seminari
Contattaci
Documenti
Links
Conferenze ed eventi
modulo iscrizione
Amministratore
INTERESSE A RICORRERE. DIFETTO SOPRAVVENUTO. FATTISPECIE IN MATERIA DI DINIEGO DI PERMESSO EDILIZIO PDF Stampa E-mail
mercoledì 10 ottobre 2007
Viene meno l'interesse a coltivare l'impugnazione contro un diniego di permesso edilizio, nel caso in cui il ricorrente presenti medio tempore istanza di condono edilizio.
T.A.R. Veneto, sezione II, 9 ottobre 2007, n. 3184 (abbreviata:
 
"per giurisprudenza costante, va ricordato il principio secondo cui “il ricorso proposto contro il provvedimento di diniego di sanatoria di un abuso edilizio è improcedibile per sopravvenuto difetto di interesse se l’interessato, per effetto di sopravvenienze normative, presenta domanda di condono edilizio, essendo venuta meno l’efficacia del diniego impugnato, che deve essere sostituito o dalla concessione in sanatoria (espressa o implicita), o da un nuovo provvedimento negativo ( cfr. amplius CDS, sez.II, 25 gennaio 2006 n. 5285/05, in sede di decisione di ricorso straordinario, ma il principio è pacifico in giurisprudenza)" .
 
< Prec.   Pros. >
Contenuti Multimediali
Associazione Avvocati Amministrativisti del Veneto tutti i diritti riservati